Natale si avvicina e sale sempre di più la febbre da regalo. Vi vediamo, la vostra voglia di uscire di casa per avventurarvi in code kilometriche fuori dai negozi è pari a zero, la caccia al regalo perfetto appare seriamente compromessa. Fermi tutti, nulla è perduto. Abbiamo pensato di facilitarvi il compito, suggerendovi un best of delle pubblicazioni più interessanti che faranno sicuramente felici i vostri amici car-enthusiast.

Mezzi Fontanesi – di Fontanesi

Fontanesi è un fenomeno nato su Instagram e il social è tutt’oggi il suo habitat naturale, in cui l’artista ha ricevuto la sua consacrazione, ma non solo.

Mezzi Fontanesi è la raccolta cartacea dei suoi artwork surreali a tema mezzi di trasporto, se non lo conoscete ancora, andatevi a leggere il post sul nostro Hub. Dalla mente di Fontanesi escono meravigliose utopie come Pandini spezzati e ricomposti, cofani aperti che sembrano bocche giganti spalancate, figure mitologiche come Fiat 500 Scooter, vetture d’epoca con scivolo dei giardinetti incorporato (che sogno!), van a manubrio, cassette della frutta con le ruote, portapacchi XXXL, e mille altri ossimori visuali su due e quattro ruote.

Il libro, curato da Michele Galluzzo è stato stampato in un numero limitato di copie, se siete fortunati ne trovate ancora una >>> qui.

CAR GUYS – The Culture of Owning a Classic Car – di Fabrizio D’Aloisio

“Com’è la vita con la tua auto d’epoca? Come reagiscono gli altri? E cosa ti ha spinto a comprarla?”

Queste in genere sono domande che incuriosiscono gli amanti delle auto d’epoca di ogni tipo: In CAR GUYS di Fabrizio D’Aloisio, Autore, Direttore Creativo e amico di Garage Italia ma in primis divoratore di Car Culture, trovate le risposte a queste ed altre domande. Trenta racconti fotografici in bianco e nero e interviste ai proprietari di auto d’epoca da St. Moritz a Capri passando per Montecarlo. CAR GUYS è un libro di persone che amano le auto fatto per persone che amano le auto, un’ispirazione per tutti coloro che già possiedono un’auto d’epoca o per coloro in procinto di realizzare questo sogno.

Pyromaniac’s Manual – di Ada Zielińska

Una lettura insolita e per certi versi controversa, ma senza dubbio diversa, curiosa ed interessante.

“Le persone hanno diverse esigenze. La mia è quella di accendere un fuoco.”

Il Manuale racconta una storia sulla spinta alla distruzione dell’artista. Ada Zielińska, giovane artista polacca, gioca con la natura voyeuristica di uno spettatore digitale, che vuole stare dentro la situazione, seduto in prima fila, fintanto che il virtuale gli garantisce la totale incolumità.

La piromania è un disturbo del comportamento impulsivo, in cui l’individuo lotta per un bisogno incontrollato di accendere un fuoco. Anche se la piromania è un vero e proprio disturbo, se catturato in una fotografia viene privato di ciò che è spaventoso: la mancanza di controllo. Attraverso lo scontro tra queste due tendenze – la piromania da un lato, e il voyeurismo dall’altro, l’artista è riuscita a creare un rapporto specifico con lo spettatore.

L’osservazione della distruzione diventa terapeutica per l’artista e, opportunamente filtrata dai social media, intrattenimento per lo spettatore.

TYPE 7 VOL. TWO

Type 7 è il daily magazine che unisce l’amore per l’universo Porsche con una profonda e accurata esplorazione dell’arte, dell’architettura, del design e della cultura del collezionismo at large.

Type 7: Il volume Due presenta versioni nuove, originali e ampliate delle nostre storie preferite dell’anno che volge al termine, curate dalla redazione di Type 7.

Contiene: Daniel Arsham, Jeff Zwart, Marc Newson, Teddy Santis, Neil Krug, Richard England, Petra Leary, Kei Naito, Ted Gushue, Matt McCormick, King Nerd, Spinzi Design, Kanghee Kim, Sebastian Zanella e molti altri, attraverso 412 pagine di fotografia e storytelling.

Ogni copia è accompagnata da stickers Type 7 e da una box in edizione limitata progettata in collaborazione con Daniel Arsham. Lo potete acquistare qui.

LATEST NEWS

ABOUT

Nel linguaggio informatico, un hub (letteralmente fulcro, elemento centrale) non è altro che un concentratore, un dispositivo che funge da nodo di smistamento di una rete di comunicazione dati organizzata. Insomma, si tratta di una scatoletta in grado di connettere più computer tra loro creando così una rete.
Garage Italia Hub nasce proprio con l’intenzione di creare una rete sempre più ampia per condividere con voi nuove idee, progetti e contenuti digitali.
Da qui l’idea di creare una piattaforma che sia il centro della nostra creatività… ma anche della vostra.

CONTACT

GARAGE ITALIA HUB

TAILOR MADE CUSTOMIZATION

SHOP

HAUTE DETAILING

MENU

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su twitter

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp